#Pirandello i #Social e Uno nessuno e centomila noi.

Una riflessione interessante e molto ben scritta.
Vicina alle intuizioni sulla virtualità di Zygmunt Bauman, che consiglierei a tutti di leggere, nella loro immediatezza.

Buona lettura.

adorabili cingoli

Che bello questo mondo virtuale dove le miserie e l’orrore non esistono! Tra la foto di un piatto  nouvelle cousine pescato su google un gattino tenerissimo e un paio di piedi con smalto nero (il fetish impazza) tutti, possiamo essere proiezione del nostro modello di cultura  intercambiabile,  costruirci la casetta della barby oppure ammantarci di mistero con nickname improbabili e citazionismi a pioggia dalle 3 di notte in poi . Immagino casalinghe in ciabatte armate di cellulare selfarsi tra un soffritto e le buste della spesa, mariti e compagni spalmati sul divano a frugare tra citazioni sul sesso e sull’amore, chattare all’impazzata  con ipotetiche star automatizzate in attesa della stellinatura, adolescenti nelle loro camerette che giocano a fare le donne con i loro IPhone  mentre i loro genitori, alla fine, fanno la stessa cosa da un’altra parte della casa.Che bello questo mondo di cuoricini emoticons e vip che si “concedono”…

View original post 135 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in filosofia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...